BLOG

Growth Hacking

growt
Condividi l'articolo:

Growth Hacking è un termine generico per tutte le strategie che sono incentrate esclusivamente sulla crescita del brand. Solitamente viene molto utilizzato nel mondo delle startup, che in fase iniziale necessitano di una spinta massiccia in breve tempo e con budget ridotti.

L'obiettivo delle strategie Growth Hacking è in genere quello di acquisire quanti più utenti o clienti possibili spendendo il meno possibile. Il termine "growth hacking" è stato coniato da Sean Ellis, fondatore e CEO di GrowthHackers, nel 2010.

Chi è un Growth Hacker?

Un Growth Hacker è una persona che utilizza strategie creative a basso costo per aiutare le aziende ad acquisire e fidelizzare i clienti. Chiunque sia coinvolto in un prodotto o servizio, inclusi i product manager e gli ingegneri, può essere un Growth Hacker.

Gli “hacker della crescita” sono quindi figure professionali che si concentrano esclusivamente sulle strategie correlate alla crescita del business. Essi ipotizzano, stabiliscono priorità e testano strategie innovative.

Il Growth Hacker ideale sa come impostare le priorità di crescita, identificare i canali per l'acquisizione dei clienti, misurare il successo e raggiungere l’obiettivo. Può scegliere di puntare su attività di Brand Engagement oppure sviluppare un buon Brand Activism.

Growth Hacking come funziona

Quindi, come funziona il Growth Hacking? Per ogni azienda, si tratta di capire come fare per crescere e attuare modi per farlo.

Prima di tutto, crea il tuo prodotto e assicurarti che il pubblico lo desideri e sia disposto a pagarlo. Questo ti aiuterà a raccogliere i dati, in modo da capire come indirizzare le strategie di marketing.

Dietro ogni attività di Growth Hacking efficace c'è un processo rigoroso e strutturato. Che tu sia una startup o una grande organizzazione, B2B o B2C, questo processo può essere personalizzato e integrato in una strategia di crescita.

  • Perfeziona il tuo prodotto: analizza le esigenze e le preferenze del tuo mercato di riferimento e utilizza questi dati per migliorare il tuo prodotto. È importante assicurarsi che la tua offerta sia forte possibile prima di usarla come catalizzatore per la crescita.
  • Stabilisci obiettivi misurabili: il successo sta nel definire obiettivi precisi e attuabili che si integreranno nell'obiettivo generale della crescita dell’azienda. 
  • Mettiti alla prova: il Growth Hacking è sostenuto dalla creatività e dalla sperimentazione. I test sono essenziali per valutare ciò che funzionerà. Mantieni i test snelli e semplici, e registra i dati in modo da poter implementare le migliori combinazioni per migliorare.
  • Analizza le prestazioni: l'analisi è essenziale per rimanere in linea con gli obiettivi. Mentre tieni traccia dei progressi, questi dati possono anche essere utilizzati per regolare e adattare di conseguenza altre aree del processo, dal tuo prodotto ai tuoi obiettivi.
  • Ottimizza: questo implica l'implementazione di un approccio completamente nuovo o il perfezionamento di uno sforzo precedente.
growhacks


Aggiorna il tuo prodotto a intervalli regolari e continua ad accogliere i feedback dai clienti per sapere sempre se sei sulla strada giusta. Allo stesso tempo, commercializza il tuo prodotto per favorire una crescita continua e monitorare il successo di tali risultati. I test A/B e altre tecniche di ottimizzazione sono fondamentali per un'efficace strategia di hacking.

Growth Hacking Esempi

Alcuni noti esempi di campagne di Growth Hacking di successo sono Dropbox, che premia gli utenti esistenti per invitarne di nuovi con spazio di archiviazione aggiuntivo, e AirBnB, che ha usato Craigslist per trovare e commercializzare persone in cerca di alloggi a prezzi accessibili.

Growth Hacking DropBox

Dropbox è un classico esempio di come utilizzare il Growth Hacking. Invece di spendere un sacco di soldi in pubblicità, Dropbox ha attivato una strategia per ottenere più utenti: ha iniziato a offrire spazio di archiviazione aggiuntivo agli utenti esistenti che invitano amici a utilizzare la piattaforma.  Dropbox mostra che un piccolo brainstorming non convenzionale può portare ad una crescita piuttosto notevole.

Growth Hacking AirBnB

Airbnb all’inizio ha scelto di appoggiarsi a Craigslist per dare più visibilità agli annunci dei propri utenti, quindi è stata aggiunta alle impostazioni di pubblicazione la funzione "Pubblica su Craigslist". Inoltre, agli host viene data la possibilità di avere foto professionali degli alloggi da affittare, in modo che il prodotto sia più appetibile.
Tutto questo ha portato ad un maggiore funzionamento della piattaforma, che tramite il passaparola positivo è riuscita ad aumentare esponenzialmente il proprio lavoro e a posizionarsi tra i leader del proprio settore.

VUOI FAR CRESCERE IL TUO BUSINESS?
Contattaci subito!
LASCIA UN COMMENTO

L'articolo ti è piaciuto o vorresti dei chiarimenti a riguardo?
Commenta! ti risponderemo il prima possibile

Vota l'articolo

Privacy Policy
 Ho letto e autorizzo il trattamento dei miei dati personali.
Invia commento