Chi al giorno d'oggi non possiede uno smartphone? Un cellulare di ultima generazione con molteplici funzionalità (tranne quella di fare caffè).
Le potenzialità di questi dispositivi sono altissime, soprattutto grazie alla possibilità di installare APP, che ci permettono di effettuare operazioni che in passato sarebbero state impossibili da realizzare.
 
La prima azienda a creare un vero e proprio store di applicazioni è stata Apple tramite il suo AppStore, lanciato il 10 Luglio 2008.
 
In seguito sono nati gli store di Android, Nokia e Blackberry.
 
La domanda che ci sorge spontanea a questo punto è chiedersi se è così difficile realizzare un' APP!
Partiamo dal presupposto che bisogna avere delle buone basi di programmazione, soprattutto ad oggetti, e le idee ben chiare. I linguaggi in uso sono Objective C per Apple (sostituito da Swift a partire da iOS 8) e Java per Android.
Perciò la nostra APP dovrebbe essere riscritta per ben due volte, con due linguaggi totalmente differenti.
 
In realtà c'è anche la possibilità di utilizzare dei framework, che consentono di scrivere codice Cross-Platform composto da HTML, CSS e Javascript, codice che è in grado di adattarsi ai due sistemi operativi. Si evitano così la riscrittura e la modifica di codice.
 
Ovviamente non è tutto oro ciò che luccica: le prestazioni del codice scritto sono inferiori rispetto alle righe di codice nativo, soprattutto per quanto riguarda le prestazioni hardware.
 
Concludo lasciandovi con un elenco dei principali framework:

PhoneGap
Titanium
AppGyver
Ionic

 
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più.