Menu

Il vintage torna di moda: anche nella grafica

Torna alle news
03/04/2016
content curation, Content marketing, Advertising, Marketing, Grafica

Il vintage non può essere considerato solo una moda, ma un vero e proprio stile che impregna di sé ogni cosa: dall'abbigliamento all'arredamento, dalle acconciature al make-up, dalle calzature agli accessori... tutto può diventare vintage.

Nonostante il nostro secolo sia la madre delle innovazioni, dello sviluppo e della nascita di nuove tendenze, il vintage rimane un modello indiscusso da cui prendere spunti ed idee, rivisitandole in chiave moderna, del tutto attuale e contemporaneo. Non basta quindi vestirsi vintage per sentirsi tale, ma serve invece immergersi negli anni in cui questo stile faceva da padrone, per capire quale sia la sua autentica matrice. Per ritrovare questo gioco mentale e riportarlo anche sui capi di abbigliamento, la moda non si ferma al solo recupero delle linee e dei tagli della moda vintage, riprendendo di esso anche i motivi, i disegni, la grafica. Dalle stampe ai colori, dalle linee ai loghi, la grafica vintage fa pienamente parte di una moda che va considerata ormai una vera e propria icona di uno stile assolutamente inequivocabile ed inimitabile, fatto non di qualcosa di vecchio e usato, ma di qualcosa che appartiene al passato e che rivive nei giorni attuali.

Nelle grafiche attuali il tono vintage è richiamato dalla scelta dei colori e dal loro accostamento: marrone, cammello e beige, ad esempio, sono tonalità che rimandano completamente a questo look, mentre l'accostamento tra colori accesi e colori scuri, rende perfettamente vissuto il sapore di un'immagine. Anche l'accostamento tra colori apparentemente opposti e otticamente poco morbidi quando affiancati, ha la capacità di riprendere un tocco vintage: viola, verde e arancio o verde, rosso e azzurro insieme, rendono perfettamente l'idea del vintage grafico. Sebbene anche la tinta unita rientri appieno in questo stile, la moda vintage si rinnova proprio grazie al recupero rivisitato di una grafica del passato, che adorna i tessuti, gli abiti e i capi d'abbigliamento con una consapevolezza rimodernizzata ma sempre autentica. Gli accessori si arricchiscono della bellezza dello stile vintage, riprendendo i motivi e il fascino dei suoi anni: tra le stampe più frequenti il pois, ad esempio, fa la sua comparsa su foulard, borsette, cerchi per capelli e anche bracciali ed orecchini in tessuto, che immergono completamente l'intero look negli anni di questo boom.

Ma anche capi d'abbigliamento, come gonnelloni, camicie e maglioncini, sono invasi dalla ritrovata moda del pois. Analogamente gli scacchi si presentano tanto sui vestiti quanto sugli accessori, prerogativa principalmente maschile ma non del tutto inusuale di quella femminile. Meno frequenti ma pur sempre appartenenti alla moda grafica vintage, l'animalier lo si ritrova nei dettagli dei capi d'abbigliamento ma soprattutto negli accessori, conferendo un tocco grintoso e vagamente aggressivo che quasi stona con il tono più morbido e retrò del design vintage purista.

vintage_accessori



Nella grafica vintage i giochi di colore sono quelli che in primo luogo, insieme alle figure geometriche irregolari ma perfettamente incastrate tra loro a creare un motivo assolutamente originale e fortemente datato, diventano i protagonisti di questa forma di rivisitazione stilistica. Tutti i colori che tendono a richiamare i toni del cartone o della carta di giornale, non solo come nuance pure ma anche come pattern e texture, appartengono alla tavolozza delle tinte vintage: nero, grigio, bianco panna, marrone e beige creano le basi perfette per una grafica a prova di anni trascorsi. Anche il solo accostamento di bianco e nero rinvia all'immagine perfetta di un tessuto dalla grafica completamente vintage, mentre colori forti ed intensi, come il verde scuro, il blu o il rosso, si stagliano in una stagione del vintage grafico un po' meno antico. I colori però non sono vivi ed accesi ma quasi opachi, dall'effetto consumato, a volte sbiaditi per integrarsi appieno nello stile dell'epoca. Il graphic vintage style deve toccare anche i font, ovvero le caratteristiche delle scritte che adornano vestiti, accessori e maglie; essi sono quasi sempre calligrafici e vecchio stile, scritti in corsivo e bordati da una sorta di ombra della parola, resa in modo surreal più chiara della parola stessa.

La grafica vintage rappresenta dunque una delle caratteristiche di questo stile di vita e di moda che mantiene un suo carattere così tanto iconico da permanere in modo del tutto attuale, nonostante i nuovi trend e i nuovi pattern grafici moderni.

La grafica vintage si ispira ai concetti di immagine e di design riferiti agli anni del passato, a partire dagli anni '50 fino agli '80, recuperandone soprattutto i colori, le forme e gli elementi; abbinamenti e intersecazioni, poi, rendono il tutto ancora più caratteristico, soprattutto se si pensa che lo stile vintage ha un sapore tutt'ora forte, tale da imprimersi con passione e coraggio, scatenando un impatto emozionale che rievoca la nostalgia degli anni trascorsi.

Metti un like

Vuoi saperne di più? Contattaci subito!

Privacy Policy
Ho letto e autorizzo il trattamento dei miei dati personali.


Invia

Non perderti le nostre news

Privacy Policy
Ho letto e autorizzo l'invio della newsletter.