Menu

DEM vs E-Mail marketing: cosa scegliere

Torna alle news
07/10/2015
email Marketing, Marketing, Web marketing

Parlando di web, si parla, inevitabilmente, anche di e-mail marketing, ovvero della possibilità di entrare in contatto attraverso il mezzo e-mail.
Uno degli strumenti di marketing più utilizzato nelle aziende è il direct mailing, ovvero l'invio di un messaggio pubblicitario a una serie di potenziali clienti, con l'intento di suscitare interesse per il prodotto o il servizio offerto.

L'email può essere utilizzata sia per costruire una relazione e, quindi, fidelizzare il cliente, sia come marketing diretto (direct marketing) per inoltrare comunicazioni o offerte commerciali. In linea più generale, comunque, ogni e-mail inviata a un contatto, un prospect o un cliente, può essere considerata come un'azione di e-mail marketing.

Di norma, con il termine e-mail marketing si indica l'invio di e-mail per i seguenti scopi:
  • comunicare informazioni;
  • migliorare il rapporto tra azienda e clienti;
  • fidelizzare i clienti;
  • acquisire nuovi clienti;
  • indurre il destinatario del messaggio a compiere una data azione (iscrizione a un form, acquisto di un prodotto / servizio ecc)
  • introdurre propri elementi promozionali nelle e-mail inviate da aziende terze ai loro clienti
I primi tre elementi della lista hanno uno scopo prevalentemente informativo e sono definiti, normalmente, newsletter.
Gli altri hanno invece uno scopo quasi esclusivamente promozionale, e sono chiamate DEM (Direct Email Marketing).
Una DEM di solito, ha una finalità legata al breve periodo, mentre la newsletter ha una finalità di medio o lungo periodo (fidelizzazione della clientela, costruzione di un brand ecc).

L'e-mail marketing può essere diretto alla propria anagrafica di clienti/prospect, oppure a una lista gestita da una azienda fornitrice. Nel caso ci si rivolga a terzi ecco una breve guida all'utilizzo di database esterni

Nel caso le liste siano, invece, di proprietà ecco una sintetica check list per ottimizzarne l'utilizzo: 
  • costruire una lista di destinatari partendo dai propri contatti, da un CRM o dal proprio sito internet;
  • selezionare il target (filtrando secondo fattori demografici e sociali);
  • creare il messaggio (con testo e grafica) e verificare che sia visualizzabile su tutti i device. A tal proposito consiglio la lettura di questi due articoli: e-mail e responsive design e 6 consigli per migliorare le performance di una newsletter;
  • verificare che i link della e-mail portino a una landing page efficace;
  • spedire il messaggio;
  • monitorare le statistiche relative al numero di messaggi inviati, bounce, aperture e click sulla e-mail;
  • misurare che cosa accade sul sito web;
Email Marketing

Siete pronti per iniziare la vostra prima campagna?

 

Metti un like

Vuoi saperne di più? Contattaci subito!

Privacy Policy
Ho letto e autorizzo il trattamento dei miei dati personali.


Invia

Non perderti le nostre news

Privacy Policy
Ho letto e autorizzo l'invio della newsletter.