BLOG

Le novità in casa Google

In casa Google è tempo di novità: arriva la machine learning.

Di che cosa si tratta?
È una funzione gratuita inclusa nell’API di Google per il linguaggio naturale nel Cloud, in parole più semplici permetterà le aziende e le redazioni ad ordinare e catalogare le informazioni in modo più semplice, e alcune poterle archiviare per essere riutilizzate.
Dagli occhi dell’editore, Google è visto come uno strumento per veicolare il traffico web e allo stesso tempo, è uno strumento che risucchia una gran parte dei profitti delle inserzioni.
La machine learning si delinea essere una funzione molto utile per il lavoro editoriale, in quanto permette di selezionare gli articoli di proprio riferimento e li oltre a tradurli in maniera più semplice, facendo affacciare le aziende a nuovi business.

Le due novità che mamma Google inserirà, saranno:
1) classificazione automatica del contenuto: permetterà di organizzare il contenuto in base a 700 categorie diverse già incluse nel cloud, quali: Arti e intrattenimento, hobby e svago, legge e governo, notizie, salute e altro.

2) analisi del sentiment nel contenuto: il sentiment analysis è una delle funzionalità più utilizzate nell' API Cloud per il linguaggio naturale e offrirà adesso una maggiore granularità in riferimento alla sentimenti analysis dell’entità.

Gli utenti possono individuare per interesse il tema e analizzare il sentiment senza essere obbligati ad analizzare un’intera frase o blocco di testo.
Condividi l'articolo:
Hai delle domande o vuoi contattarci?
Privacy Policy
 Ho letto e autorizzo il trattamento dei miei dati personali.
Non ci presentiamo? :(
Contattaci subito