BLOG

Facebook Lead Ads e la compilazione automatica dei form.

Adoro quando mi chiedono nome, cognome, numero di telefono, codice fiscale e nome del cane del mio vicino in cambio dell’accesso a qualche servizio oppure in cambio di un qualsiasi download.

La raccolta dei dati, dietro alla quale si nasconde in realtà un mercato molto complesso, è un’attività faticosa per chi la fa e per chi la subisce.  

Per chi la fa è faticosa, perché si tratta di trovare il modo più accattivante per persuadere l’utente a lasciare i suoi dati.
Per chi la subisce è faticosa, perché si tratta, ad esempio, di impazzire nel tentativo di riempire form su siti non ottimizzati per mobile.

Preoccupata della user experience degli utenti, ma soprattutto consapevole di quanto sia importante per un inserzionista reperire dei lead, Facebook sta testando i Facebook Lead Ads.

Con questo sistema tutto il processo di lead collection verrebbe ridotto a due soli click.

Facebook_lead_ads

Il primo click è sul pulsante Subscribe, con il quale Facebook riempie in automatico i form recuperandoli dal vostro profilo personale. La vostra mail Facebook ce l’ha già e in alcuni casi è già in possesso anche del vostro numero di telefono. E’ un attimo che riempia un qualsiasi form con i dati che già possiede.
Il secondo click è sul pulsante Submit, con il quale confermiamo l’invio dei dati. Va da sé che occorrerà rispettare la legislazione sulla privacy e che, precisa Facebook, tutte queste informazioni non potranno essere rivendute a terze parti.

Cosa ci guadagna Facebook? E’ facile prevedere un incremento degli investimenti pubblicitari soprattutto per quanto riguarda la sezione mobile del social. Se diventa più facile ottenere dati attraverso lo smartphone, gli investimenti degli inserzionisti in tal senso aumenteranno sicuramente.

Cosa ci guadagna l’utente? Non si capisce bene, perché con questo sistema si ritroverà ad offrire i suoi contatti ad un numero maggiore di inserzionisti.

Cosa ci guadagna l’inserzionista? Anche in questo caso non si capisce bene. Perché, se è vero che si otterranno più lead ad un costo minore, è anche vero che tali lead saranno un po’ meno profilati e “convinti”.

Nel frattempo attendiamo che le Facebook Lead Ads sbarchino anche in Italia. 

Se avete letto tutto l'articolo, significa che vi interessano i nostri contenuti. 
E allora ... perché non seguirci su Facebook?
Non vi chiederemo né mail né numero di telefono.
:-)
 
Condividi l'articolo:
Hai delle domande o vuoi contattarci?
Privacy Policy
 Ho letto e autorizzo il trattamento dei miei dati personali.
Non ci presentiamo? :(
Contattaci subito