BLOG

Cos'è una landing page?

Cos'è una landing page?
Possiamo definire una landing page in maniera molto semplice come una pagina di atterraggio, dove un utente arriva dopo aver compiuto una qualsiasi azione.
Per esempio dopo aver cliccato su un banner, dopo aver fatto una ricerca su Google o anche dopo aver cliccato sul link all'interno di un'email.

Questo ci permette, teoricamente, di considerare qualsiasi pagina come una landing page, ma in realtà non è cosi, perché una pagina di questo tipo deve avere anche un'altra caratteristica: deve essere estremamente specifica. Questo significa che sono create e ottimizzate per raggiungere un unico obiettivo.



A CHE COSA SERVE UNA LANDING PAGE?
Quando ci troviamo di fronte ad una pagina di questo genere, possiamo stare sicuri che è stata creata per raggiungere solamente uno dei 3 obiettivi possibili fra la raccolta di lead (contatti qualificati), la vendita di un prodotto o servizio e la creazione di una mailing list.

Nell'ultima situazione si parla di squeeze page, un tipo di pagine particolari solitamente estremamente brevi e concise.
Parlando proprio della lunghezza, alcuni preferiscono creare landing page estremamente lunghe, mentre altri scelgono la sintesi.
In ogni caso non esiste una regola sempre valida, l'unica linea guida che può aiutarci a capire la lunghezza ideale consiste nell'impegno richiesto dall'utente.

Per esempio una landing page dove viene chiesto all'utente il solo indirizzo email comporta un basso impegno e quindi non serviranno tante informazioni, ma solo quelle funzionali.

Al contrario, se l'utente deve usare la sua carta di credito, avrà inevitabilmente molte più resistenze nel procedere, quindi sarà necessario fornire più informazioni.



LE PERFORMANCE DI UNA LANDING PAGE
Ovviamente l'obiettivo per cui è stata pensata la pagina influisce in maniera profonda sulle performance ottenute, perché ad esempio una buona squeeze page riesce ad ottenere un tasso di conversione che si aggira attorno al 30% (anche se può arrivare all'incirca al 50% nei casi migliori).
Al contrario una landing page finalizzata alla vendita di un prodotto o servizio ottiene un tasso medio di conversione dell'1 % (esistono comunque molte variabili che possono influire sulla percentuale).

Ad ogni modo, ogni volta che si crea una langing page è sempre bene cercare di ottimizzarla attraverso degli split test.
Infatti, ogni pagina può essere migliorata e il tasso di conversione può crescere, quindi, considerando che anche un piccolo incremento percentuale può aumentare sensibilmente le vendite, è sempre meglio non fermarsi. Insomma, creare una pagina di questo tipo non è mai un evento singolo: piuttosto si tratta di un processo che punta ad ottimizzare sempre più le perdormance.



landing_page_aziende

LANDING PAGE PER AZIENDE

Perché un'azienda dovrebbe usare una landing page?
La risposta è molto semplice, perché i blog e i siti web istituzionali sono di solito pensati per altri scopi e, anche se possono raccogliere i contatti degli utenti o promuovere servizi e prodotti, non hanno di solito risultati soddisfacenti.
Al contrario queste pagine estremamente specifiche, essendo pensate per uno scopo specifico riescono a portare il tasso di conversione ai massimi livelli.

Inoltre, questo genere di pagine sono perfette per creare, senza troppa difficoltà, un funnel di vendita che porta gli utenti ad acquistare prodotti e servizi di livello sempre superiore.

Per esempio un utente che non ha mai sentito parlare di una determinata azienda difficilmente si fiderà a tal punto da usare la propria carta di credito. Se però gli viene chiesto solamente di lasciare la sua email ecco che può iniziare a ricevere dei follow up e diventare, con il tempo, un utente qualificato pronto per procedere all'acquisto.



LANDING PAGE PER PROMOZIONI
Fra tutte le landing page che abbiamo visto esiste una variante estremamente efficace, si tratta di quelle pagine create e usate specificamente per le promozioni.
In questo caso il tempo in cui si può sfruttare l'offerta è limitato e quindi entrano in gioco altre dinamiche leggermente diverse. Prima su tutte l'effetto scarsità che diventa estremamente importante e, che può essere messo in evidenza magari con l'inserimento di alcuni contatori o timer.



COME AUMENTARE IL TRAFFICO SU UNA LANDING PAGE
Esistono tantissime fonti di traffico che possono aumentare i visitatori su una squeeze page, fra i più utilizzati ci sono il blogging, l'email marketing, la SEO, i social media e il pay per clic.
Tutti sono canali validi, ma la differenza principale consiste nel fatto che alcuni sono gratuiti e necessitano di più tempo per portare risultati, come nel caso della SEO, mentre altri sono istantanei e comportano un investimento, come nel caso del pay per clic.

=> Esempi efficaci di landing page
Condividi l'articolo:
Hai delle domande o vuoi contattarci?
Privacy Policy
 Ho letto e autorizzo il trattamento dei miei dati personali.
Non ci presentiamo? :(
Contattaci subito