Come funziona UberEats

Nella battaglia del Food Delivery si inserisce di prepotenza un nuovo competitor.

Come suggerisce lo stesso nome dell'applicazione, si tratta di un prodotto lanciato sul mercato da UBER, l'azienda statunitense che ha fatto molto parlare di se negli ultimi anni per l'app UBER POP ed in particolar modo per l'aspro confronto generato in Europa con la categoria dei tassisti che hanno accusato il colpo di un'alternativa di trasporto low cost.

L'azienda californiana ha deciso di rilanciare e, dopo aver sperimentato con successo il prodotto nel Regno Unito, sta sondando il mercato europeo in altre 10 nazioni pilota, tra cui l'Italia.
Nel nostro Paese il servizio è già attivo dallo scorso ottobre e le prime cifre lasciano ben sperare.

L'idea che sta alla base è che gli autisti UBER non trasporteranno più persone ma "merci".
Chiunque potrà infatti scegliere il proprio menu (fino a 14 portate) direttamente dal proprio telefono cellulare e vederselo consegnare, nei tempi prestabiliti, presso il proprio domicilio.  

Costi UberEats

Per quanto riguarda i costi, dopo una prima fase di servizio gratuito, sembra che la tariffa si attesterà attorno ai 2,5 euro, che verranno suddivisi tra l'autista (80%) ed UBER che tratterrà il restante 20%.
In un tale scenario sarà quindi possibile, per chiunque sia in possesso di un mezzo di trasporto, mettersi in gioco per una nuova posizione lavorativa.
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più.