Snapchat Memories


Snapchat è senza dubbio una delle applicazioni social di maggior successo, grazie ai suoi 150 milioni di utenti sparsi in tutto il mondo, che gli hanno permesso di raggiungere un valore complessivo di oltre 18 miliardi di dollari.

Un successo arrivato grazie ad una formula innovativa, che ha saputo attirare con immediato successo il pubblico più giovane.
Snapchat è infatti un’app ibrida, da una parte formata da chat personali dall’altra da una bacheca di contenuti condivisi in stile Facebook.
La caratteristica che ha contraddistinto l’app nel tempo è che i contenuti creati vengono pubblicati immediatamente e sono visibili solo per 24 ore.
Al termine di questo intervallo di tempo verranno irrimediabilmente perduti.

Ora tutto ciò è destinato a cambiare con l’introduzione di Memories.
Questa nuova funzione permetterà di salvare le nostre storie sotto forma di album dei ricordi, per poi poterle rieditare e condividere in un secondo momento.

Memories non va quindi a snaturare del tutto l’applicazione, ma di fatto rompe quell’esclusività di tempo dei contenuti che l’aveva resa così popolare tra i più giovani. Sarebbe proprio il target generazionale il motivo che avrebbe indotto Snapchat a praticare questa scelta.
Infatti, negli ultimi mesi, l’app ha iniziato a popolarsi di un pubblico non più giovanissimo e molti parlano addirittura di un’invasione degli over 35.
Questo nuovo pubblico di riferimento ha portato i vertici dell’azienda ad introdurre una funzione di salvataggio che permettesse di usare l’app in contesti e modi diversi da quelli pensati originariamente.





Memories non si può tuttavia considerare come un clone di Facebook: le nostre foto rimarranno infatti salvate in modo privato e, solo quando vorremo, potremo decidere di renderle pubbliche a tutti gli altri utenti.

Inoltre è presente anche una funzione per la privacy, denominata My Eyes Only, in cui si potranno inserire gli snap più imbarazzanti o privati, che verranno protetti tramite un’apposita sequenza di PIN.
Memories porterà sicuramente un grosso cambiamento nel modo di utilizzare Snapchat, che potrebbe essere abbandonata dal pubblico più giovane, ma allo stesso tempo aprirà degli scenari molto interessanti, spingendo sempre più verso un’app social a tutto tondo.
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più.