Parole chiave a coda lunga: sono davvero importanti?

Le parole chiave a coda lunga non sono importanti. Di più.

Sono vitali per l’ottimizzazione SEO del tuo sito e del tuo blog, ma sono anche essenziali per una corretta impostazione delle vostre campagne Adwords.

Mentre le parole chiave generiche sono composte genralmente da un massimo di due parole, quelle a coda lunga sono composte da almeno 3 parole.

“Ristorante Torino” è un esempio di keyword generica, mentre “Ristorante Torino Pesce” è già un esempio di keyword lunga.

Perché occorre prestarvi una grande attenzione?
Per almeno due motivi.

Il primo è che è più facile posizionarsi sui motori di ricerca proprio grazie a queste.
È più facile posizionarsi su Google grazie a “Ristorante Torino Pesce” piuttosto che a “Ristorante Torino”.

Il secondo è che, sia che si tratti di ricerca organica sia che si tratti di annunci Adwords, riuscite a farvi conoscere da chi sta cercando proprio voi.

Tali parole chiave vanno inserite in specifiche aree del tuo sito o del tuo blog. Sicuramente vanno inserite all’interno del corpo del testo, oltre che nel Title, nella url e nella meta description.
La meta description non è più un fattore di posizionamento per Google, ma è pur sempre il biglietto da visita della pagina sul motore di ricerca.

Perché si chiamano “a coda lunga”?
Si tratta di una metafora visuale tratta da un grafico di distribuzione. Il grafico è quello che segue:

?

All’interno del web ci sono pochissime parole chiave (Facebook, sesso, Gigi D’Alessio) che raccolgono un enorme numero di ricerche.
Stiamo parlando però di una piccola percentuale sul totale delle ricerche, circa il 10-15%.
Un altro 15% è dato da parole di media lunghezza.
Il restante 70% è tutto delle long tail, le parole che vanno a formare la coda lunga di un ipotetico Chinese Dragon.



Massima attenzione quindi alle long tail, perché rappresentano quello che stanno cercando gli utenti, quello che sta passando nella loro testa quando stanno cercando un “ristorante di pesce a Torino a prezzi economici e con parcheggio interno e coperto perché stasera pioverà e non ho voglia di bagnarmi”.
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più.