Dove si investe di più nell'innovazione?

Al giorno d’oggi, molti si chiedono quali siano le regioni italiane che investono di più in start-up. Tuttavia, è innanzitutto utile sapere che “start-up” è una parola ormai comune che viene usata per definire un’azienda neonata. Solitamente, ma non sempre, si tratta di realtà che operano sul web e, quasi tutte, vengono fondate da giovani intraprendenti che vogliono mettere alla prova il loro spirito imprenditoriale e che cercano di sfruttare il miglior modello di business esistente per crescere nel tempo. 




All’estero, le start-up sono tantissime e anche in Italia stiamo seguendo le orme degli altri stati. Il più delle volte, i giovani imprenditori si affidano ai capitali di finanziatori. Ad ogni modo, è opportuno sapere che questi finanziamenti arrivano anche dalle istituzioni regionali, e questo spinge molti più giovani ad avviare il loro business. 

Le regioni italiane che investono di più in start-up sono Emilia Romagna, Lombardia e Lazio. Queste ultime mettono a disposizione numerose risorse e interessanti contributi che provengono da fondi regionali od europei, oppure da una sorta di investimenti privati e pubblici. Tra le altre regioni che investono nell'innovazione, troviamo anche il Piemonte, il Veneto, la Campania, le Marche, la Toscana, la Puglia e la Sicilia.
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più.