Notizie false? No grazie

Quante volte leggendo sui social network abbiamo appreso di notizie bomba, scoop esclusivi e dichiarazioni al limite della denuncia salvo poi scoprire che si trattava di falsi, ovvero delle cosiddette "bufale"?

La forma solitamente è quella della notizia "ultim'ora" che fa scalpore, spesso accompagnata da una fotografia  che ritrae il personaggio oggetto della bufala magari nel momento in cui viene intervistato (ovviamente trattasi di foto di repertorio).



Facebook ed il suo fondatore Zuckerberg hanno deciso di iniziare una vera e propria battaglia se non per eliminare, quantomeno per arginare questo fastidioso fenomeno ed hanno pensato di farlo attraverso quella che è la più grande risorsa a loro disposizione: gli utenti stessi del Social Network per eccellenza.

Nelle prossime release del software verrà infatti inserito un bottone "anti bufala" che l'utente potrà cliccare per effettuare una segnalazione. Successivamente la segnalazione verrà presa in carico da un team interno a Facebook che approfondirà l'informazione e chiedendo contestualmente conferma ad un pool di giornalisti specializzati. 

Se la notizia si rivelerà una bufala, la stessa continuerà a permanere nelle bacheche ma verrà segnalata con l'attributo "disputed" che ne attesterà la non veridicità.
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più.