Partiamo da una banale domanda: che cosa ci spinge a postare i nostri ricordi, le nostre abitudini e i nostri pensieri sui social?

Da uno studio effettuato dal sito di Fractl, su un campione rappresentativo di duemila utenti Facebook, è emerso che nella metà dei casi si posta qualcosa che si ritiene essere informazione “interessante” per i propri contatti.
Un quinto delle persone posta per pubblicizzare sé stesso e i propri gusti personali.
Al terzo posto c’è chi pubblica per suscitare emozioni nei propri amici.

Ci sono ovviamente ambiti in cui le donne partecipano più degli uomini e viceversa. Tra questi c'è il mondo legato alla salute, anche con la condivisione delle proprie esperienze e con la partecipazione attiva in gruppi in cui si discute di patologie.

Sono ancora le donne a parlare maggiormente di brand (sono il 13% in più degli uomini).
Pare che sia proprio "il gentil sesso" quello maggiormente influenzato dai consigli che vengono proposti.

Gli uomini tendono ad andare più al sodo: sono loro ad utilizzare maggiormente i social per affari o per incontri.
Le donne tendono invece a cercare informazioni e a mantenere rapporti.

Anche il “tenore” dei post pubblicati tende a differire leggermente.
Foto in atteggiamenti da eterni giovani: vincono gli uomini.
Foto in atteggiamenti provocanti: vincono le donne.

È difficile trovare un post di una donna senza il commento della sua migliore amica.
Questo è un po’ più difficile per gli uomini, che sono invece molto più attivi quando si tratta di fare i “predatori”.

Sembra infine che, quando si diventa genitori, siano gli uomini ad avvertire maggiormente il bisogno di farlo sapere al mondo.

E voi come la pensate?
Siamo stati abbastanza sessisti? :-)
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più.