Le 6 licenze Creative Commons

Quando si parla di "licenze Creative Commons" (CC) ci si riferisce ad un insieme di regole e di permessi che disciplinano l'utilizzo dei diritti d'autore e la cui redazione e diffusione è iniziata a decorrere dal 2002.

La paternità di quest'insieme di licenze è di un'organizzazione non lucrativa (la "Creative Commons", appunto) con sede negli USA, fondata dal Prof. Lawrence Lessing, ordinario di diritto dell'Università di Harvard.
Attualmente, l'utilizzo di queste regole trova applicazione in diversi ambiti che vanno da quello governativo-istituzionale (Camera dei Deputati, pubblica amministrazione, Casa Bianca, ISTAT), alla ricerca (MIT di Boston, CERN di Ginevra) e alla diffusione di materiale informativo ("Wikimedia Foundation").

Lo scopo di queste concessioni d'uso è quello di mediare tra il c.d. "full-copyright", ossia la totale impossibilità di poter utilizzare un lavoro altrui, e l'assenza completa di tutela derivante dal "pubblico dominio" dell'opera.

 

Licenze CC: le 2 tipologie di "libertà"

Per capire il funzionamento e i diversi ambiti di applicazione delle licenze CC, è prima indispensabile chiarire il significato di libertà e di condizioni d'uso.
Nella prima categoria, sono ricomprese le seguenti due tipologie:

- TO SHARE: disciplina la libertà di condivisione dell'opera d'ingegno mediante copia e distribuzione (fisica o telematica);

- TO REMIX: riguarda la liceità di rielaborare il contenuto di un lavoro altrui.
 


Licenze CC: le 3 condizioni di utilizzo

Al fine di una migliore applicazione di queste due libertà alle diverse fattispecie che si possono presentare, sono state elaborate anche specifiche condizioni di utilizzo, quali:

- "Attribution" (BY): prevede la possibilità di copiare, divulgare e distribuire l'opera, ed eventuali lavori derivanti dalla stessa, a patto che venga sempre reso noto, e in modo evidente, il nome dell'autore originario;

- "No Derivative Works" (ND): i terzi possono condividere, copiare e divulgare solo opere originarie e non anche loro elaborazioni;

- "Non Commercial" (NC): la divulgazione, distribuzione, copia ed esposizione dell'opera originaria, e di lavori derivati, deve avvenire solo per fini non commerciali;

- "Share Alike" (SA): le condizioni di utilizzo dei lavori derivanti da un'opera devono essere identiche a quelle previste per l'opera stessa.
 






2 libertà x 3 condizioni di utilizzo: ecco le 6 licenze CC


La combinazione di libertà e condizioni d'utilizzo consente di ottenere le sei "licenze Creative Commons":

- "CC BY": l'opera d'ingegno, e suoi derivati, possono essere distribuiti, copiati e divulgati anche a fini commerciali, a condizione che si mantenga l'indicazione dell'autore originario;

- "CC BY-SA": licenza simile a quella precedente con l'ulteriore vincolo che impone di attribuire ai lavori derivati dall'opera originaria le stesse regole e condizioni d'uso di quest'ultima (è l'esempio tipico dei contenuti utilizzabili in Open Source);

- "CC BY-ND": in questo caso l'opera può essere divulgata e distribuita liberamente, anche per scopi commerciali, ma senza modificazioni e rispettando sempre la condizione di attribuzione di paternità all'autore originario;

- "CC BY-NC": oltre al lavoro originario, possono essere divulgati e mostrati a terzi, per fini non commerciali, anche elaborazioni dello stesso che, però, non saranno soggette alle stesse licenze dell'opera "pilota", e sempre a patto che si rispetti la condizione di "Attribution";

- "CC BY-NC-SA": si tratta della licenza "CC BY-NC" integrata col vincolo di applicazione, sui lavori derivanti dall'opera d'ingegno, degli stessi permessi e delle stesse condizioni che regolamentano il lavoro originale;

- "CC BY-NC-ND": i lavori possono essere condivisi e scaricati, ma non rielaborati e tanto meno diffusi a scopi commerciali, e sempre con il rispetto della condizione di "Attribution".

La scelta delle licenze applicabili spetta, esclusivamente, all'autore della stessa, che potrà anche indicare le modalità di attribuzione della paternità dell'opera.
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più.