Comunicazione interna in azienda: 7 consigli per migliorarla

Comunicare in modo efficace sul proprio luogo di lavoro è una cosa molto importante, perché vuol dire migliorare non solo l'ambiente nel quale passiamo gran parte della nostra giornata, ma anche permettere alle persone di lavorare meglio, esprimendo tutte le proprie potenzialità.


 

Come migliorare la comunicazione interna in azienda.

Sette piccoli trucchi:

1. Tarare la comunicazione in base al target di riferimento
Non è possibile utilizzare lo stesso stile comunicativo per tutti.
La prima regola della comunicazione efficace, infatti, ci insegna che con ogni destinatario deve essere utilizzato un registro stilistico adeguato, per riuscire a creare empatia e facilitare la comunicazione e la comprensione.

2. Essere assertivi
Essere assertivi vuol dire riuscire ad esprimere al meglio le proprie idee, opinioni e stati d'animo, senza però risultare mai offensivi nei confronti dell'interlocutore e senza dargli la sensazione di giudicarlo.
L'assertività è una grande alleata della comunicazione efficace.

3. Essere coinvolgenti
Lo stile comunicativo deve essere coinvolgente, così da catturare l'attenzione degli ascoltatori e favorire lo scambio di idee e informazioni.

4. Condividere le informazioni
La condivisione delle informazioni è una tecnica fondamentale di comunicazione, in quanto permette di creare un'atmosfera di scambio, la migliore per facilitare la comunicazione.




5. Parlare solo quando si ha qualcosa da dire
Un'altra regola molto importante è quella di non parlare mai a vuoto. Le parole devono essere pesate e centellinate, utilizzate solo quando c'è davvero qualcosa di interessante da dire.

6. Sfruttare le potenzialità della tecnologia
Non si può non sfruttare le potenzialità dei numerosi strumenti tecnologici che ci sono oggi a disposizione. È importante, però, che la comunicazione venga adattata al mezzo utilizzato, soprattutto se si tratta di chat e social network.

7. Imparare ad ascoltare prima di parlare
Ascoltare è molto importante, perché permette di analizzare meglio l'interlocutore e trovare argomenti comuni sui quali basare una comunicazione pù efficace e performante.
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più.