Il content marketing è una strategia che si basa sulla creazione e sulla condivisione nel web di contenuti rilevanti e di qualità, con lo scopo di attrarre, acquisire, coinvolgere e fidelizzare i propri clienti rendendo essi stessi spontanei promotori del brand, sia quelli attuali che potenziali, aumentare i contatti con i professionisti dello stesso settore e, cosa più importante, generare fatturato.

L’idea che sta alla base del content marketing è dunque davvero semplice e altrettanto efficace: si tratta di diffondere informazioni di alto valore e pertinenti ad un pubblico online sempre più vasto di clienti e collaboratori.

Il cardine di tutta la strategia di content marketing è fare in modo che il proprio pubblico associ l'azienda, il prodotto, il sito, il brand, l'attività, ad una risposta ad una sua esigenza, e pertanto che la associ a un’esperienza positiva offerta dalla stessa azienda ancora prima di entrarci effettivamente in contatto dal punto di vista commerciale.

Invece di cercare di avvicinare i clienti con delle banali presentazioni commerciali, si forniscono informazioni interessanti in grado di spiegare, divertire, educare e intrattenere, accrescendo il bagaglio di conoscenze del cliente e accendendone la curiosità.

Non si può negare che col passare del tempo il content marketing stia diventando una componente potentissima e sempre più importante, se non fondamentale, di moltissime strategie che riguardano il web marketing, specialmente in ottica b2b.

La pratica di creare e condividere contenuti come mezzo per attrarre una nuova clientela si sta sempre più diffondendo in un gran numero di aziende, a discapito della tradizionale pubblicità online.
Le PMI e i professionisti italiani si stanno rendendo conto dell'importanza del web come risorsa: internet non è più solamente una sorta di appendice all'economia tradizionale, ma è in realtà uno strumento innovativo fondamentale per assicurarsi un futuro di successi.





Ma come si mette in pratica una strategia di web marketing?
Esistono diverse e numerose tipologie di mezzi che si possono utilizzare, come blog a tema, reports, case studies, video, immagini, webcast, whitepapers, webinar, infografiche e così via.
Occorre però sempre ricordare che una buona strategia di content marketing va sostenuta e integrata da un’adeguata strategia di condivisione dei contenuti sui social media ponendo una costante attenzione allo scenario di riferimento, va supportata da un sito ben costruito e da una campagna Google vincente.

In definitiva, perché serve fare content marketing?
Perché il mercato è tornato ad essere un luogo di conversazione e il cliente non cerca più pubblicità invasive, spot ammiccanti, cartelloni e volantini, ma vuole qualcosa che lo leghi al brand in un'esperienza personale.
Perché il pubblico vuole essere attratto da una pubblicità poco invasiva che sia in grado di calamitare la sua attenzione.
Perché per catturare l’attenzione dei clienti e renderli partecipi bisogna passare al dialogo rendendo essi stessi creatori di contenuti in grado di accrescere il proprio business.


Content Marketing => Tra moquette e corse di cavalli.
Content Marketing => Può essere utile anche per la mia azienda? Certo che sì. Ti spieghiamo come.
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più.