BLOG

È in arrivo una nuova Cookie Law, il EU GDPR 2018

Condividi l'articolo:

Uno degli argomenti più trattati su internet è la cucina, ma quando parliamo di cookie non ci riferiamo (purtroppo!) ai biscotti caldi appena sfornati dalla nonna.

Cosa sono quindi questi cookie?

Semplificando, si tratta di dati personali che i siti prendono dalla nostra navigazione on-line per tenere traccia del nostro passaggio da una pagina all'altra, come Hansel e Gretel si erano lasciati delle briciole alle spalle durante il loro percorso nel bosco.
Difatti i cookie sono (solo) alcuni delle cosiddette "bread crumbs" che ogni utente sparge nel web mentre naviga.

Ma a cosa servono?

Niente paura, lo spionaggio non c'entra nulla! I cookie servono a tutti noi per far sì che, ad esempio, un portale salvi (se lo vogliamo) le nostre credenziali di accesso, in modo da non dover fare login ogni volta che stiamo per entrare nel nostro profilo.
Sono delle stringhe di codice che, inoltre, tracciano il comportamento in rete e le preferenze di ogni utente, e proprio grazie a loro i risultati delle nostre richerche possono essere sempre più inerenti alle nostre necessità.
Ne esistono più tipi:

  • cookie tecnici, utilizzati soltanto per “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesta dall’abbonato o dall’utente a erogare tale servizio”;
  • cookie di profilazione, volti a creare profili dell’utente e utilizzati al fine di inviare messaggi in linea con le preferenze manifestate dallo stesso;
  • cookie di terze parti, ossia collegati ad altri siti o servizi estermi (come i social button di condivisione).

Tutela e privacy degli utenti

A questo punto, ci si è chiesto quanto in là possa spingersi la profilazione degli individui sul web senza arrivare a violare la loro sicurezza. Per questo da anni si parla di e-Privacy, ed è arrivato il momento di regolamentare ulteriormente questa materia.

cookie law

In realtà esistono già delle Cookie Law, ma sono diverse in ogni nazione e non risultano sufficienti per garantire agli utenti il pieno controllo sulle tracce che lasciano o meno in rete.

Infatti, siete sicuri di sapere quanti e quali vostri dati personali hanno trattenuto i siti che avete visitato?

La nuova regolamentazione europea 

Dal 25 maggio 2018 entrerà in vigore il regolamento generale sulla protezione dei dati, detto GDPR (General Data Protection Regulation - Regolamento UE 2016/679). La nuova norma prevede notevoli cambiamenti a livello di sicurezza, dando la stessa opportunità a tutti i cittadini dell'Unione Europea di scegliere più chiaramente le proprie preferenze di navigazione.
Questo obbliga chiunque abbia un sito, anche le aziende con sede legale fuori dall'Unione ma che operano in Europa, alle seguenti modifiche:

  • l'informativa sul trattamento dei dati personali sarà ampliata
  • l'autorizzazione alla raccolta dei dati personali dev'essere esplicita
  • sarà possibile eliminare i cookie, anche dopo la loro accettazione

Quest'ultimo punto sostituisce, o meglio, allarga, il cosiddetto "diritto all'oblio", e garantisce l'opportunità di cancellare i propri dati di navigazione con la stessa facilità con cui si è espresso il consenso al loro trattamento.

Per chi non si adeguerà alla nuova normativa sui cookie, le multe arrivano a 20 milioni di Euro oppure fino al 4% del fatturato medio annuale.

Cosa ci sarà di diverso, in pratica?

In Italia gli utenti non noteranno grandi cambiamenti, siccome molto è già stato fatto negli ultimi anni. Da maggio, in sintesi, i banner informativi sul trattamento dei dati e la privacy avranno diverse voci: si potrà accettare o meno i diversi cookie (tecnici, di profilazione o di terze parti) separatamente.

Per imparare tutto sulla gestione dei dati nel rispetto della privacy sono disponibili i corsi a distanza per:

LASCIA UN COMMENTO

L'articolo ti è piaciuto o vorresti dei chiarimenti a riguardo?
Commenta! ti risponderemo il prima possibile

Vota l'articolo

Privacy Policy
 Ho letto e autorizzo il trattamento dei miei dati personali.
Invia commento