Quale portatile fa al caso tuo?

Menu

Come scegliere il portatile migliore

Torna alle news
29/03/2016
Advertising, Marketing, Web

Scegliere un portatile è un'operazione complessa che, spesso, trova impreparati soprattutto gli individui che non posseggono grandi conoscenze nel settore degli hardware, dei software e dei sistemi operativi. Inoltre il mercato è talmente ampio e popolato di modelli che, alle volte, lo stesso esperto si trova in difficoltà nel prendere una decisione che implica una spesa che non è mai indifferente.

Come scegliere il portatile migliore

Nonostante le diverse difficoltà, esiste comunque un fattore più che positivo dal quale partire quando si acquista un notebook: sul mercato esiste con certezza matematica il portatile adatto alle esigenze e al budget di qualsiasi persona. Vediamo i consigli per scegliere il portatile migliore in un mare di offerte.


Partire dalla conoscenza delle proprie necessità

Il primo passo da compiere per acquistare un portatile che sia funzionale e soddisfacente, è innanzitutto considerare con attenzione non solo ciò che si desidera, ma anche le proprie necessità. Si tratta di un fattore fondamentale per non volare troppo con la fantasia, rimanendo poi delusi dal prezzo d'acquisto eccessivamente alto o, peggio ancora, finendo per acquistare un portatile molto potente e costoso, che non verrà mai sfruttato al 100% delle sue possibilità. In questo senso, bisognerà interrogarsi sull'uso che se ne intende fare: se ad esempio il portatile dev'essere in grado di supportare il montaggio video, se deve possedere una scheda grafica capace di far girare videogames di ultima generazione, o se serve solo per navigare sul web e per utilizzare software poco impegnativi.

Scegliere il portatile migliore


Il sistema operativo

Un'opzione di scelta può derivare, ad esempio, dalla preferenza di un sistema operativo piuttosto che di un altro. In questo senso, le opzioni si riducono a due: un portatile che monti un OS Windows, oppure un portatile che abbia un Apple OS. Nel primo caso, si avrà la possibilità di scegliere una vasta gamma di portatili con prezzi molto diversi mentre, nel caso si scelga la Apple, ci si dovrà preparare a pagare una cifra superiore ai 1.800 euro. Apple è caldamente consigliato soprattutto se ci si occupa di montaggio video: in caso contrario, potrebbe risultare una scelta superflua. 

Mac o Windows


Le specifiche hardware

Quando si parla di specifiche hardware, s'intendono tutte le caratteristiche che determinano la velocità, la capacità di calcolo e le dimensioni della memoria del portatile: dunque elementi quali la RAM, la memoria dell'Hard Disk, il processore CPU e la scheda video. Più il portatile è potente, più il prezzo si alza: di conseguenza, prima di acquistarne uno, conviene sempre informarsi sulle specifiche tecniche richieste dai software che si intende utilizzare. Il consiglio, se non si vuole spendere cifre superiori ai 600-700 euro, è optare per un portatile che monti una CPU Intel i5, una RAM da 4 a 6 GB e un HD da 320 GB con accesso veloce a 7.200 rpm. Per quanto riguarda la scheda video, la AMD è in grado di offrire le migliori prestazioni partendo da un piccolo budget. Se lo scopo è acquistare un notebook specifico per il montaggio video, le animazioni 3D ed i videogames, si dovrà necessariamente optare per una scheda NVIDIA, con un processore Intel i7, una RAM dagli 8 ai 16 GB e un HD da 500+ GB. Infine si può anche evitare la spesa di un portatile dotato di lettore DVD, dato che sul mercato è possibile trovare a prezzi molto vantaggiosi periferiche esterne collegabili attraverso la porta USB.

Dimensioni e risoluzione dello schermo

Un altro fattore chiave nella scelta del portatile è senza dubbio la dimensione desiderata, che si dovrà stabilire in base alle proprie necessità di svago o lavorative. I portatili da 11-12 pollici sono i più comodi da trasportare ed anche i meno costosi, ma hanno dei limiti dovuti alle piccole dimensioni dello schermo. Quelli da 17-18 pollici, al contrario, hanno uno schermo molto grande ma sono decisamente pesanti e scomodi da portare in giro. Il compromesso ideale è rappresentato dai 15 pollici: leggeri, comodi sia per la lettura che per la scrittura, e buoni per vedere anche i film. Per quanto riguarda la risoluzione dello schermo, il consiglio è di optare per un classico 1366x769 pixel: il meno costoso di tutti, ma ugualmente funzionale. Più il numero di pixel sale, più sale anche il prezzo: se lo scopo è vedersi un film in alta definizione, si dovrà optare per una risoluzione di 1920x1080 px o superiore.

Funzionalità e comfort

Quando si acquista un portatile, è sempre meglio verificare se si adatta alle esigenze di design, di comodità e di comfort che si desiderano. In particolare, il consiglio è di provare ad utilizzare la tastiera ed il touchpad, per capire se ci si sente a proprio agio o se i tasti sono troppo piccoli o larghi: un fattore chiave soprattutto per chi utilizza il notebook per scrivere molto. Infine, l'ultimo consiglio è di non cedere alle proposte dei negozianti e a sconti che sembrano estremamente convenienti perché, nella maggior parte dei casi, si tratterà di portatili vecchi, sorpassati e con specifiche tecniche non all'altezza dei software più recenti.

Quando si acquista un portatile dunque, è sempre il caso di prepararsi prima seguendo i consigli appena elencati.

Avete scelto il vostro prossimo portatile?

Metti un like

Vuoi saperne di più? Contattaci subito!

Privacy Policy
Ho letto e autorizzo il trattamento dei miei dati personali.


Invia

Non perderti le nostre news

Privacy Policy
Ho letto e autorizzo l'invio della newsletter.